Robotica Educativa e Coding nelle scuole: imparare sporcandosi le mani

18 Maggio 2021
by Massimiliano Brandini
7

In informatica con il termine coding ci si riconduce alla programmazione. Con il coding gli studenti imparano a programmare divertendosi. Il segreto sta nel motto: poche nozioni teoriche  e tanta pratica laboratoriale.

Il coding nelle scuole

Lo scopo non è tanto formare web developer  quanto educarli al pensiero computazionale ossia alla capacità di risolvere problemi, anche complessi, applicando step by step la strategia migliore.

Come spiega Dan Crow, CTO di SongKick, “Il pensiero computazionale ti insegna come affrontare grandi problemi scomponendoli in una sequenza di problemi più piccoli e più gestibili”.

Il punto di partenza del coding è la programmazione a blocchi, un metodo di programmazione visuale semplice ed immediato, dove non è necessaria la conoscenza di uno specifico linguaggio di programmazione object-oriented.  Basta spostare  una serie di blocchi  su un monitor con un semplice drag and drop.  Ad ogni blocco corrisponde un comando, un’istruzione impartita .

La robotica educativa è un metodo di insegnamento, che permette di imparare attraverso la prototipazione di un robot educativo. Vi si apprende in modo pratico e divertente le materie STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics), ovvero le materie scientifiche alla base della programmazione e  si attivano proposte didattiche orientate al problem solving.

Nell’ultimo lustro , nelle scuole italiane, grazie a svariate azioni ministeriali si è registrato un notevole interesse sul tema. Proporre percorsi di robotica educativa e coding permette agli studenti di “sfuggire” dalla routine delle noiose lezioni frontali e attiva in loro, con la supervisione del docente, creatività e pensiero critico. I percorsi sono tanto più utili quanto più il robot ed il codice danno errori, non soddisfano le attese perché inducono gli studenti a ragionare sul perché e a capire come correggere tali malfunzionamenti.

Ultimi articoli

Il Microprocessore

Una volta per l’informatica accadde 51 anni fa, il 15 novembre 1971, quando intel lanciò il primo microprocessore della storia: l’intel 4004.

Il Virus Informatico

Un click, si apre un’email, si scarica un programma e la frittata è fatta! In poco tempo il virus s’impossessa del personal computer e lo sottrae completamente al controllo dell’utente.

CSC INFORMATICA AL CAREER DAY 2022

CSC Informatica e Cloudside Company saranno al career day 2022. L’evento rappresenta la principale occasione di incontro tra aziende, enti, giovani studenti e neolaureati di tutte le aree disciplinari dell’Università degli Studi del Sannio.